• Produzioni

La Ballata del Burattino

Se la musica fa un trillo forse è un grillo che ti parla per guidarti verso la strada migliore… ma lungo il sentiero ecco due strani figuri tintinnanti su uno swing: sono i soldi dell’albero che crescerà… ma per fortuna le dolci note di una canzone, che sembra quasi la voce di una mamma, ti solleticano l’orecchio (o te lo tirano?!) e rimettono il passo sul sentiero, quello dritto! Ma a un bivio ecco una musica intrigante che ti attira come solo un abile e malizioso burattinaio può fare… dentro la gabbia ancora la canzone e viaaaaa verso… nooooo quella musica fa ballare, ma un asino ti fa diventare… nella pancia solo un suono: la balena sta russando… ma quel trillo è la sua sveglia ?… forse è un modo per uscire e finalmente poter cantare.”

La storia di Collodi rivisitata in chiave musicale con un Grillo Parlante/Musicante tutto affidato alle note di un pianoforte, persone e personaggi identificati con una musica e l’incoraggiamento al Burattino/ bambino a trovare la propria musica.

Trovare la propria musica significa scegliere chi si è, decidere di percorrere la strada giusta anziché distrarsi sempre e finire lontano da scuola, da casa e da se stessi. Pinocchio per me racconta di tutti i bambini , e soprattutto racconta ai bambini ( ma forse un po’ anche ai grandi) che si può scegliere dove andare e decidere di scoprire quali sono davvero le note che suona la nostra vita.